Acquistare

ITALIA   FRANCIA   GERMANIA   SPAGNA
AU    BR    CA    IN    MX    NL    UK    USA

 

Con eterno affetto

LE LETTERE DELLA FAMIGLIA ROXTON SECONDO VOLUME

Traduzione di Mirella Banfi

A compendio dei libri della Saga della famiglia Roxton

Questo secondo volume di lettere precedentemente non pubblicate dall'archivio privato della famiglia Roxton copre un periodo di vent’anni, dal 1760 fino alla fine degli anni 80 del 1700, e include parti dei diari di Antonia, duchessa di Kinross e del figlio minore lord Henri-Antoine Hesham. Include anche le lettere che il V duca di Roxton aveva scritto negli stadi finali della sua malattia, indirizzate al figlio minore lord Henri-Antoine. Il volume si conclude con la lettera della moglie di Henri-Antoine alla suocera, duchessa di Kinross, scritta durante la luna di miele all’estero. Queste lettere completano la parte più recente della pluripremiata Saga della famiglia Roxton: Dair Devil, il signore degli inganni; Lady Mary e Il Figlio del satiro. con la prefazione di una discendente, Alice-Victoria, X duchessa di Roxton.

Lettere e annotazioni
Non esplicito (violenza limitata)
Novella (circa 37.000 parole)
Originale inglese: Forever Remain


Io capisco Lucinda Brant. Siamo entrambe romantiche fino in fondo. Quando ho cominciato a leggere Eternamente Vostro, il primo volume delle lettere Roxton, non ero sicura che le lettere avrebbero mantenuto il mio interesse. Non avrei mai dovuto avere dubbi. Eternamente vostro era magico. Vostro per sempre ci porta nel mondo del sesto duca, la sua duchessa e la loro dinastia. Uno sguardo vivido ed eccitante nelle vite della famiglia Roxton attraverso una serie di lettere personali, e sembra di ascoltare le loro conversazioni. Ogni lettera, che sembra veramente una chiacchierata personale, svela informazioni che non erano incluse nei libri precedenti su questa famiglia o che rispondono a domande a lungo rimaste senza risposta sulla gente e le circostanze menzionate nella saga. Lord Henry-Antoine è diventato velocemente uno dei miei preferiti tra i personaggi Roxton in Il figlio del Satiro. Ho veramente adorato questa storia sul non facile rapporto tra i fratelli e la realizzazione che l’affetto e l’amicizia alla fine prevalgono. E, ovviamente, quando l’amore entra in gioco, la vita non sarà mai più la stessa. Quindi, quando mi sono resa conto che molte delle lettere in Con eterno affetto si riferiscono a Henry-Antoine da ragazzo e poi da adulto e alla fine al suo matrimonio, ovviamente sono stata conquistata. Ancora una volta, Lucinda Brant ha dimostrato perché è la maestra indiscussa di questo genere.
– SWurman, 5 STELLE TOP PICK Night Owl Reviews


Della Saga Della Famiglia Roxton

 

 

DIETRO LE QUINTE

Andate dietro le quinte di Eternamente Vostro—esplorate i posti, gli oggetti e la storia del periodo su Pinterest

 

 

 

Anteprima

DALLA VENTOTTESIMA LETTERA

Lady Henri-Antoine Hesham, Casa Bianca sulla Terza Collina, Costantinopoli, a sua grazia la nobilissima duchessa di Kinross, Castello di Leven via Kinross, Fife, Scozia.

[Tradotta dal francese.]

Casa Bianca sulla Terza Collina, Costantinopoli
12 agosto 1787

Cara Maman-Duchesse,


Spero che questa lettera trovi voi, papa-Kinross ed Elsie in buona salute.


Prima di scrivere altro, io, noi, desideriamo ringraziarvi dal profondo dei nostri cuori per il regalo veramente speciale e toccante che ci avete mandato per celebrare il primo anniversario del nostro matrimonio. Non riesco quasi a credere che siano passati tredici mesi oggi dal giorno in cui la mia vita è cambiata per sempre. I mesi sono passati troppo in fretta, ma ciascuno è stato più magico di quello precedente e sapete dalle nostre lettere quanto siamo felici.


Il vostro regalo è arrivato due giorni fa ed è stato in effetti una meravigliosa sorpresa! Nessuno di noi aveva idea di che cosa potesse essere, anche se Henri-Antoine l’ha capito immediatamente dopo aver tolto la scatola di legno dall’imballo e dal suo involucro. Ha messo la scatola sul tavolino davanti a noi ed è un bene che fossimo seduti sui cuscini e a soli pochi centimetri da terra perché ha barcollato e si è afferrato al bordo del tavolo. Potete immaginare come abbia subito pensato che non stesse bene, ma mi ha assicurato che non era così. Prima di aprire il coperchio, ha passato dolcemente le dita sulla superficie lucida della scatola, come l’ho visto fare per calmare un cane spaventato o per accarezzare un gatto, come se l’oggetto fosse vivo e fosse un cucciolo amatissimo. E quando l’ha aperto lentamente mettendo in mostra l’interno intarsiato e le pedine e i bussolotti dei dadi, aveva le lacrime agli occhi. Era così commosso che io sono rimasta in silenzio, eppure non vedevo l’ora che mi parlasse del significato di questa scatola da gioco, e in particolare del suo significato per lui.


Quando mi ha raccontato che era la tavola da backgammon sulla quale voi e suo padre avevate giocato ogni giorno durante la vostra vita matrimoniale, anch’io mi sono commossa, restando senza parole. Mi ha detto con la voce tremante che vi guardava giocare dalla dormeuse, e come spesso si sentisse un intruso perché quando giocavate a backgammon dimenticavate tutti gli altri ed era come se foste da soli nella biblioteca. Ma mi ha anche detto che eravate stata voi a insegnargli a giocare. E ha ricordato il giorno in cui vinse la prima partita con suo padre e lo sguardo incredulo di suo padre per il fatto che il figlio di otto anni lo avesse battuto al suo stesso gioco. Quel ricordo ha fatto sogghignare Henri-Antoine. Anche se lui stesso era incredulo che vi foste separata da questo oggetto così prezioso e amato.

Ma capisco perché lo avete fatto, e voi sapete, vero?, Maman-Duchesse, che lo apprezzeremo come voi e ne avremo sempre cura. Henri-Antoine vi ha già scritto per ringraziarvi e senza dubbio vi avrà detto che sono un’assoluta principiante in questo gioco. Anche se sono sicura che voi lo sapevate già. Abbiamo deciso che onoreremo il vostro dono giocando tutte le sere, mentre beviamo il nostro caffè turco. Sono ansiosa di imparare e Henri-Antoine sta già dimostrandosi un insegnante paziente, anche se severo. Ho in programma di migliorare il mio gioco in modo che resti un bel po’ sorpreso (e senza dubbio penserà che sia dovuto alla sua eccellente abilità di insegnante). Quando visita i caffè (che, come sapete, sono interdetti alle donne) per fumare una hookah e giocare a backgammon con gli uomini del posto, intendo fare partica del gioco con Michel che, come si è lasciato sfuggire Henri-Antoine, è un avversario più che tollerabile. In questo modo spero di emulare la sua impresa di quando aveva otto anni, e batterlo al suo stesso gioco… un giorno!

[The letter continues in Forever Remain.]